Richiesta per vigilanza venatoria

Pubblicato da patriziabaffi il

Baffi (PD) chiede alla regione di stanziare 750 mila euro per le province per la vigilanza venatoria

Uno stanziamento di 750 mila euro in favore delle Province da destinare alla vigilanza venatoria, in particolare al contenimento dei cinghiali.

È la richiesta avanzata dalla vice capogruppo del gruppo regionale del Partito Democratico Patrizia Baffi con un emendamento al bilancio che andrà in discussione a Palazzo Pirelli nelle giornate di lunedì 17 e di martedì 18.

La richiesta di Baffi è la conseguenza di un lavoro portato avanti da mesi, che ha visto l’esponente democratica firmare all’inizio di dicembre una lettera all’assessore Rolfi, ponendo il tema delle difficoltà delle Province, soprattutto di quelle più piccole, a fare fronte all’impegno assegnato loro nel 2015 dal precedente assessore regionale, il leghista Gianni Fava, in materia di vigilanza venatoria.

Baffi ha scritto sia un emendamento sia un ordine del giorno, sempre sullo stesso tema.

“La Regione nel 2015 ha deciso di tenere per sé la competenza sulla caccia ma ha lasciato alle Province la vigilanza venatoria – dichiara Baffi -.

Questi enti sono però in difficoltà a gestirla, anche per l’assenza di personale, che spesso viene dirottato su altri compiti.

Intanto, però, questioni come il contenimento del cinghiale devono essere affrontati con metodo e costanza.

Chiediamo alla Regione di impegnarsi concretamente, mettendo risorse adeguate a favore delle Province.”

Categorie: Ambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: