Cardiologia riabilitativa: richiesta non accolta

Pubblicato da patriziabaffi il

Baffi (PD): la regione non accoglie la richiesta di stanziare fondi ad hoc per cardiologia riabilitativa

Nessun investimento ulteriore per il reparto di cardiologia riabilitativa dell’ospedale di Codogno. Sono infatti stati bocciati, questa mattina in Consiglio regionale, gli emendamenti al bilancio regionale 2019-21 della vice capogruppo del Pd Patrizia Baffi annunciati la scorsa settimana.

Con i voti contrari di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e alleati, sono state affossate le richieste di destinare 87.840 euro per le apparecchiature e gli strumenti di monitoraggio non invasivo dei parametri vitali per dieci pazienti e 85.400 euro per le attrezzature da palestra riabilitativa, come cyclette, tapis roulant ed ergometri a braccia.

“Avevo riconosciuto all’assessore Gallera – dichiara Baffi – di aver mantenuto l’impegno preso con Codogno e con il lodigiano per il riconoscimento del reparto di cardiologia riabilitativa. Per completare l’offerta occorre però anche una palestra riabilitativa. Devo constatare che per avere attrezzature ad hoc occorrerà attendere ancora, perché le risorse da me chieste a bilancio non sono state stanziate a bilancio. Il reparto deve poter essere prima possibile il punto di riferimento per la provincia di Lodi, tornerò a insistere perché in corso d’anno le risorse vengano trovate e destinate.

eme-presidio-ospedaliero-codogno

eme-ospedale-codogno-cardiologia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: