Rete idrica lombarda: lodi tra i migliori

Pubblicato da patriziabaffi il

La rete idrica di Lodi è tra le migliori gestioni di tutta la regione

“A Lodi la gestione è tra le migliori in tutta la regione. È emerso dalla relazione sullo stato di attuazione della legge regionale 21/2010, che ha ad oggetto la riorganizzazione del servizio idrico, presentata quest’oggi in sesta commissione (ambiente)  in Regione Lombardia”. Lo dichiara il consigliere Patrizia Baffi al termine della commissione. A Lodi, infatti, la gestione della rete idrica ( erogati 21.943.179  metri cubi di cui oltre 17.287.361 per usi domestici) è in assoluto tra le meglio gestite”, ha dichiarato quest’oggi il consigliere Baffi al termine della commissione, “non essendosi riscontrate le criticità determinatesi in altre aree che sono state interessate da procedure d’infrazione comunitaria”. 

A questo proposito la stessa relazione indica come il costo medio dell’acqua per metro cubo è per Lodi pari a 1,46 Euro, leggermente più alta della media regionale che si attesta attorno ad 1,16 Euro al metro cubo,  ma molto più bassa della media europea che ad Amsterdam, ad esempio, fa registrare un costo  di 7 Euro al mc.  

“Va sottolineato inoltre che la rete idrica lodigiana quindi ha perfettamente funzionato.

La gestione del servizio idrico integrato ha prodotto effetti positivi anche sul piano occupazionale, nell’intera regione,  arrivando a far registrare 4390 posti di lavoro.”

“Relativamente alla depurazione delle acque reflue, la provincia di Lodi risulta tra gli Ato (ambito territoriale ottimale) più efficienti, non risultando coinvolto dalle recenti procedure d’infrazione comunitarie applicate”.

Anche per quanto concerne gli allacci industriali le attività  di controllo hanno fatto riscontrare una percentuale maggiore di idoneità all’esercizio degli scarichi industriali: sono risultati in regola il 71% degli scarichi rispetto al 50% del 2010.

Si è infine consolidato nel tempo un livello di performance e una crescita dimensionale dei gestori che ha prodotto un effetto sull’entità  degli introiti: Lodi ad esempio ha incassato nel 2017 da introiti da utenza domestica 25.200.888,00 Euro. 

“È il riflesso, continua Baffi,  di una gestione oculata ed efficace da parte dei gestori.”

La somma complessiva che è prevista venga investita  nel quadriennio 2016- 2019 per la rete idrica è  di 1.433.000.000 di Euro di cui oltre 861 milioni andranno investiti per la rete fognaria e la depurazione.

 “Si consolida l’efficienza della provincia lodigiana, nella gestione della rete idrica, sia ad uso industriale sia ad uso domestico.

Ad oggi è  stato posto in essere, al 31 dicembre 2017, un complessivo investimento pari a 8.356.396,00 sui 30 milioni di euro previsti nel quadriennio 2016 – 2019, per la provincia di Lodi. Continuerò a monitorare gli interventi che la Regione Lombardia metterà in campo a favore di quegli ambiti che presentano ancora criticità e carenze strutturali per evitare di incorrere nelle sanzioni della comunità europea“, ha concluso il consigliere Baffi.

Categorie: Ambiente

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: