Disagi nel trasporto pendolari

Pubblicato da Patrizia Baffi il

Baffi, Italia Viva: “Trenord, un servizio indegno della Lombardia. Sono a fianco ai pendolari”

“Quotidianamente mi giungono segnalazioni di disagi di ogni genere da parte dei pendolari che ogni mattina devono affrontare il calvario della linea S1 tra Lodi e Milano. Sono disagi che ben conosco, essendo io stessa una pendolare. Le criticità fondamentali del servizio ferroviario: la linea soffre di ritardi cronici, soprattutto nella tratta tra Rogoredo e Repubblica, cancellazioni, guasti alle carrozze e sovraffollamento. Inoltre, sempre più spesso si segnala la presenza di spacciatori, mendicanti e passeggeri senza biglietto. Tutto questo è dovuto alla carenza di controllori, che spesso restano chiusi in cabina di pilotaggio.

Trenord offre un servizio non all’altezza di una Regione come la Lombardia, dalla quale i cittadini si aspettano qualità e rispetto del contratto di servizio. Proprio per questo, sono al fianco dei pendolari lodigiani, che nei giorni scorsi non sono nemmeno stati ricevuti dall’assessore regionale ai Trasporti: il trattamento loro riservato è l’ennesima dimostrazione che per Trenord  e per la giunta Fontana la Lombardia Sud è figlia di un dio minore. Sto quindi valutando di presentare una mozione  che impegni la giunta a non rinnovare il contratto di servizio, in scadenza nel 2020, e a bandire una nuova gara per l’assegnazione del servizio ferroviario regionale”, lo afferma in una nota la Consigliera regionale Patrizia Baffi (Italia Viva).


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: