Bilancio Regionale 2020

Pubblicato da patriziabaffi il

Italia Viva: IRAP, le nuove misure non bastano. Noi sempre a fianco delle imprese, a Milano come a Roma

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato un bilancio il cui punto di forza dovrebbe essere la cosiddetta ‘Zero IRAP’. L’idea di azzerare (o quantomeno ridurre drasticamente) una tassa odiosa come quella che grava sulle attività produttive non può che vederci favorevoli, ma il provvedimento adottato è manifestamente incompleto e fortemente iniquo: rimangono esclusi tutti i Comuni con più di 15mila ma meno di 40mila abitanti, ovvero zone ad altissima densità di piccole e medie imprese che avrebbero grandissima necessità di sostegno da parte di Regione Lombardia. Per questo, la misura ‘Zero IRAP’, almeno per come è stata concepita, risulta essere solo una misura spot per la giunta Fontana.

“La nostra proposta è quindi quella di allargare ‘Zero IRAP’ a tutti i Comuni lombardi.”

Italia Viva ha nel suo DNA una visione della tassazione amica delle imprese: poiché riteniamo che non sia lo Stato a dover creare lavoro, ma le imprese, il nostro obiettivo, a Milano come a Roma, è stare al fianco degli imprenditori.

Anche in Parlamento i nostri deputati e i nostri senatori sono riusciti a cancellare tasse assurde come quella sulle auto aziendali, a rinviare tasse dannose come quella sulla plastica o sulle bevande zuccherate, e soprattutto sono riusciti a ripristinare il pacchetto di misure ‘Industria 4.0’, che era a rischio decadenza.

Da Milano a Roma, noi siamo sempre a fianco di chi crea lavoro.

Qui il mio intervento in aula

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: