ABB: crisi sempre più grave

Pubblicato da Patrizia Baffi il

Baffi, Italia Viva: “Crisi ABB, subito un tavolo in Regione tra le parti sociali”

“La crisi di ABB nel lodigiano risulta ogni giorno più grave: venerdì scorso vi è stata una imponente manifestazione dei lavoratori dello stabilimento di San Grato e, in contemporanea, si è svolta in Provincia una riunione d’urgenza del tavolo dedicato alle crisi aziendali, alla quale ho partecipato. In questa situazione di grande incertezza per le 30 famiglie coinvolte, ho chiesto che l’azienda e i sindacati vengano chiamati in audizione in Commissione Attività produttive di Regione Lombardia. Dunque, massima attenzione da parte mia a questa delicata situazione, fintanto che non si sarà trovata una soluzione socialmente sostenibile”

Lo dichiara in una nota Patrizia Baffi, Consigliere regionale di Italia Viva.

ABB è una multinazionale svizzero – svedese, leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione. 2 filoni:

La prima è ABB Sace, con sede a San Martino in Strada; crisi avvenuta a cavallo tra 2018 e 2019, con chiusura dello stabilimento e i 64 dipendenti trasferiti a Dalmine.

La seconda è ABB Power Grids (in fase di vendita ai giapponesi di Hitachi), con sede a San Grato; crisi emersa nel 2014, con 50 lavoratori licenziati, ora c’è la prospettiva di licenziamento per altri 30 lavoratori su 120 rimasti, per via di una riorganizzazione della attività di assemblaggio dell’Unità di Alta Tensione di Lodi. Venerdì sciopero dei lavoratori, con manifestazione fino alla sede della Provincia.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: