Per i disabili gravi a domicilio manca ancora una data di avvio delle vaccinazioni

Pubblicato da Patrizia Baffi il

Non c’è ancora risposta al quesito che ho posto questa mattina in Commissione Sanità al nuovo Direttore Generale al Welfare, Giovanni Pavesi, in merito alla data di avvio della campagna vaccinale per i disabili gravi a domicilio e per i loro familiari” dichiara il Consigliere Regionale lodigiano Patrizia Baffi “Alla mia sollecitazione il Direttore ha semplicemnte riconfermato che la somministrazione delle dosi ai disabili gravi a domicilio fa parte delle priorità che Regione Lombardia conta di mettere in campo velocemente, ma senza parlare di tempistiche”.

Non è più accettabile che sulle categorie ritenute “prioritarie” Regione Lombardia non abbia ancora una programmazione, per lo meno di massima, della campagna vaccinale” prosegue  Patrizia Baffi “Un programma che a quanto pare deve essere ancora steso e dovrebbe essere affrontato nei prossimi giorni“. 

Voglio auspicare che la pianificazione della campagna vaccinale per questa categoria, che rientra tra le più fragili, avvenga veramente in tempi brevi, così come dichiarato oggi dal nuovo Direttore Generale al Welfare” evidenzia il Consigliere Regionale “Con l’avanzare della terza ondata pandemica, alle persone con disabilità grave a domicilio e alle loro famiglie non possiamo più rispondere con le solite generiche rassicurazioni, servono certezze, e sarò pronta a ribadirlo ogni settimana finchè non ci sarà una data“, conclude.

I dati di monitoraggio aggiornati alla data odierna e resi disponibili dal Governo a questo link evidenziano che in Lombardia le somministrazioni effettuate sono pari a 884.068 su un totale di 1.187.610 dosi consegnate.

Milano, 10 Marzo 2021


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: