Decreto #CuraItalia e Zona rossa

Baffi (Italia Viva): “Il decreto #CuraItalia non riconosce i sacrifici della ex Zona rossa”

“Pur consapevole che con questo decreto il Governo ha fatto il massimo sforzo economico possibile in questa difficile fase, rimane il rammarico per il mancato riconoscimento del grande impegno e dei grandi sacrifici, soprattutto economici, compiuti dalla ex Zona rossa della Bassa. Per oltre 15 giorni siamo rimasti del tutto isolati dal resto del Paese, con grave nocumento per le imprese del nostro territorio, ma il nuovo decreto non riconosce specificamente alla nostra zona alcuna forma di ulteriore indennizzo rispetto a quanto già definito dal precedente provvedimento del 2 marzo scorso.”, lo afferma in una nota il Consigliere regionale Patrizia Baffi (Italia Viva).

(altro…)

Aggressioni al personale sanitario

Baffi, Italia Viva: “Finalmente un progetto di legge di tutela”

“I dati emersi in Lombardia sul fenomeno delle aggressioni al personale sanitario richiedono un intervento deciso” dichiara la Consigliera Baffi in occasione della presentazione avvenuta ieri in Commissione Sanità, del progetto di legge n. 92 ‘Prevenzione e contrasto  alle aggressioni e atti di violenza sul personale sanitario, sociosanitario e ARPA’, di cui è firmataria. “Occorre  mettere in atto, a livello regionale, azioni per monitorare la situazione, prevenire il rischio, scoraggiare e contrastare ogni possibile atto di violenza per mettere in sicurezza il personale sanitario e non solo, questo è l’obiettivo prioritario del PDL in esame” prosegue la Consigliera Baffi.

(altro…)

Codogno: risposta alloggi Aler

L’assessore regionale risponde a Baffi (PD) sui problemi degli alloggi Aler in Viale Cairo a Codogno

Sono ben ventisei su ventotto gli interventi realizzati da Aler Pavia e Lodi negli stabili di viale Cairo nel 2018 che hanno riguardato problemi all’impianto idrico. È una delle informazioni contenute nella risposta che l’assessore regionale alla Casa Stefano Bolognini ha inviato ieri alla vice presidente del gruppo regionale del Pd Patrizia Baffi in risposta a un’interrogazione di metà maggio. Baffi scrisse l’interrogazione per chiedere conto di alcuni problemi lamentati da inquilini degli alloggi Aler di viale Cairo, relativi a perdite d’acqua all’interno degli appartamenti segnalate all’azienda ma rimaste senza risposta e alla rottura dei citofoni, che costringeva il palazzo a tenere il portone aperto.

“C’è un finanziamento regionale e statale per la rigenerazione, Aler partecipi al bando”

Stefano Bolognini – Assessore regionale alla Casa
(altro…)

Nel lodigiano ci attende un lungo cammino

Dai risultati delle elezioni Europee 2019

È trascorso un mese dalla consultazione elettorale per il rinnovo del Parlamento Europeo e delle amministrazioni comunali di centinaia di comuni, fra cui la maggior parte di quelli medio piccoli del nostro territorio.

“il Governo Conte ogni giorno è incapace di agire, vittima di divisioni e litigi: una situazione non più tollerabile”

Nel frattempo, a causa dell’incapacità del Governo di affrontare i problemi del nostro Paese, la crisi sociale ed economica si aggrava, migliaia sono i posti di lavori in gioco, rischiamo una procedura sanzionatoria da parte della U.E. per non aver rispettato i parametri sul deficit e sul debito pubblico sanciti dagli accordi comunitari.

Il Governo Conte ogni giorno è incapace di agire, vittima delle divisioni e dei litigi fra le due forze politiche che compongono la coalizione. Una situazione non più tollerabile, che porta all’incremento del disagio sociale e il venir meno della fiducia degli italiani nel futuro del paese.

Ho atteso questo periodo prima di esprimere una mia riflessione sull’andamento di questa tornata elettorale caratterizzata dalla grande avanzata della Lega di Salvini, il recupero dei consensi del Pd e la netta sconfitta del M5S.

(altro…)

Sciopero bus: regione intervenga

Sciopero bus: Baffi (PD), “Trasporto pubblico in sofferenza, la regione intervenga”

“Il trasporto pubblico locale è in sofferenza, la Regione intervenga.” A dirlo è la vice capogruppo del Pd in Regione Patrizia Baffi alla notizia dello sciopero di quattro ore indetto da CGIL, CISL e UIL per il 13 giugno.

“Il governo, con la manovra di dicembre 2018, ha tolto alla Lombardia 52 milioni destinati al settore dei trasporti, che sono andati a fare parte di un fondo di garanzia a tutela degli equilibri di bilancio – spiega Baffi – .

(altro…)

Rosa Camuna: candidatura per Pierre di Lodi

Baffi (PD) candida l’associazione “Pierre” di Lodi alla Rosa Camuna

Riconoscimento regionale per le realtà meritevoli

La vice capogruppo del Pd in Regione Lombardia Patrizia Baffi ha candidato la onlus lodigiana “Pierre – lotta all’esclusione sociale” per l’assegnazione della Rosa Camuna, il riconoscimento che la Regione Lombardia assegna ogni anno il 29 maggio, in occasione della festa regionale, alle personalità e alle realtà particolarmente meritevoli del territorio lombardo.

“un riconoscimento regionale non solo meritato, ma anche di grande stimolo”

(altro…)

Mafie: Giornata della memoria

“Non solo ricordare ma rilanciare il nostro impegno“

Anche la nostra giornata regionale, come quella nazionale di Libera, non è solo il ricordo delle vittime ma anche l’impegno che riguarda ciascuno di noi nel contrasto a tutte le mafie. Non c’è miglior modo di onorare le vittime che continuare la loro attività, con almeno un po’ del coraggio che loro hanno dimostrato.

È stato bello vedere la sala Gaber di Palazzo Pirelli piena di giovani studenti, insieme alle rappresentanze istituzionali, anche perché il tema di quest’anno, il ricordo dei giornalisti vittime di mafia, è davvero toccante. Come ha sottolineato Nando Dalla Chiesa, infatti, non tutti possono essere magistrati ma tutti possiamo essere promotori di una comunicazione che metta sempre la legalità al primo posto.

(altro…)

Dispersione scolastica

Il contesto

Nell’epoca attuale una cultura di qualità è indispensabile per il moderno cittadino, ancor più che nel passato.
Questo perché le condizioni mutano più velocemente ed essere pronti a rispondere velocemente è davvero una caratteristica che può fare la differenza.

Questo traguardo richiede quantomeno una scolarizzazione piena, almeno di livello secondario superiore.
Il fenomeno della dispersione scolastica tuttavia è ancora molto presente e limita le possibilità di raggiungere quel traguardo.

In molti Paesi, quindi, sono state adottate misure per monitorare il fenomeno. L’indicatore degli Early School Leavers (ESL) è uno dei più importanti e si riferisce ai giovani dai 18 ai 24 anni in possesso della sola licenza media, che sono fuori dal sistema nazionale di istruzione e da quello regionale di istruzione e formazione professionale.

(altro…)