Disabili: c’è un buco di sette mesi

Disabili: nel bando c’è un buco di sette mesi, interrogazione di Baffi (PD) all’assessore regionale al welfare

Il nuovo bando regionale per l’acquisto di ausili e strumenti tecnologicamente avanzati a favore delle persone disabili o con disturbi dell’apprendimento rischia di lasciare senza contributo molti lombardi che vi avevano fatto affidamento.

La scoperta è della vice capogruppo del Pd in Regione Patrizia Baffi che ha verificato la presenza di un buco temporale di circa sette mesi tra il bando precedente e quello attuale: il primo permette di chiedere il rimborso degli strumenti e ausili acquistati o noleggiati dal 24 ottobre 2018 in poi, mentre il secondo riguardava fatture emesse fino a febbraio/marzo 2018.

Un buco, appunto, di circa sette mesi.

(altro…)

Case di riposo

Baffi (PD): “Inaccettabile il taglio alle spese fiscalmente deducibili”

“Regione Lombardia ha deciso di tagliare, nelle nuove regole di sistema, i costi fiscalmente deducibili delle rette che gli ospiti pagano alle case di riposo e alle residenze per disabili: un danno per 70mila famiglie lombarde”, lo denuncia Patrizia Baffi, consigliere regionale del Pd e componente della III Commissione Sanità, dopo aver preso visione delle Regole per la sanità per il 2019 dalle quali si evince che, di fatto, la Regione riduce la quota della spesa sanitaria scaricabile con il 730 già nella prossima dichiarazione dei redditi.

(altro…)

Ledha realtà importante

La Regione la riconosca nella legge sul volontariato

La Lega per i diritti delle persone con disabilità, più nota come LEDHA, chiede alla Regione l’attivazione del Fondo unico per la disabilità, il sostegno ai processi di presa in carico delle persone disabili e l’aggiornamento della legge regionale 1/2008, con il riconoscimento della stessa LEDHA tra le associazioni in rappresentanza delle persone con disabilità e dunque meritevoli di sostegno.

Il presidente dell’associazione Alessandro Manfredi e il componente del direttivo Alberto Fontana hanno portato queste istanze nella mattinata di oggi alla commissione sanità del Consiglio regionale, grazie all’interessamento della vice capogruppo del Pd, e componente della commissione, Patrizia Baffi.

(altro…)

Cardiologia riabilitativa: richiesta non accolta

Baffi (PD): la regione non accoglie la richiesta di stanziare fondi ad hoc per cardiologia riabilitativa

Nessun investimento ulteriore per il reparto di cardiologia riabilitativa dell’ospedale di Codogno. Sono infatti stati bocciati, questa mattina in Consiglio regionale, gli emendamenti al bilancio regionale 2019-21 della vice capogruppo del Pd Patrizia Baffi annunciati la scorsa settimana.

Con i voti contrari di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e alleati, sono state affossate le richieste di destinare 87.840 euro per le apparecchiature e gli strumenti di monitoraggio non invasivo dei parametri vitali per dieci pazienti e 85.400 euro per le attrezzature da palestra riabilitativa, come cyclette, tapis roulant ed ergometri a braccia.

(altro…)

Inserimento lavorativo disabili

Inserimento lavorativo disabili: Baffi (PD) “La regione faccia di più”

Più attenzione per l’inserimento lavorativo delle persone disabili e attuazione piena della legge regionale n. 68 del 1999. È quanto ha ottenuto il Partito Democratico, oggi in Consiglio regionale, con un ordine del giorno al bilancio 2019-2021, firmato dalla vice capogruppo democratica Patrizia Baffi, approvato ieri all’unanimità.

(altro…)

Cardiologia riabilitativa: investimenti ad hoc

Baffi chiede alla Regione investimenti ad hoc per la cardiologia riabilitativa di Codogno, presentati due emendamenti al bilancio regionale

Il nuovo reparto di cardiologia riabilitativa dell’ospedale di Codogno, riconosciuto dalla Regione il 19 novembre scorso, deve essere messo rapidamente in condizione di operare e per questo occorrono nuove strumentazioni diagnostiche e dotazioni dedicate.

“…ora occorre un investimento sulla dotazione tecnologica, che chiediamo venga messo a bilancio per il 2019”

Occorre un investimento di meno di 200mila euro, che sono oggetto di due emendamenti al bilancio regionale 2019-2021, in discussione al Pirellone lunedì 17 e martedì 18 dicembre, firmati dalla vice capogruppo Pd in Regione Patrizia Baffi. (altro…)

Violenza di genere: un aggiornamento

La Rete territoriale antiviolenza di Lodi si è costituita nel 2014. Ha valenza provinciale poiché vi sono rappresentati tutti Comuni attraverso il sistema sociosanitario, le Forze dell’Ordine, il sistema giudiziario, il sistema scolastico e l’associazionismo del territorio.

Nel territorio è presente 1 centro antiviolenza (a Lodi) e 4 sportelli (presso i presidi ospedalieri di Codogno e Sant’Angelo e presso i Comuni di Casalpusterlengo e Zelo Buon Persico).

ALCUNI DATI (fonte: Bilancio del Centro antiviolenza di Lodi “La metà di niente” giugno 2017)

Il centro “La metà di niente” conta 260 richieste di aiuto (tra 2016 e 2017) di cui 150 sono state prese in carico nel solo 2017 (66 casi nel 2012) con 49 provvedimenti giudiziali tra cui 30 penali. (altro…)

Dipendenza da azzardo

Dipendenza da azzardo, Baffi (PD): “Dati impressionanti, va rivisto il sistema delle concessioni ma da Roma arrivano notizie preoccupanti”

Sono stati presentati martedì in Consiglio Regionale i risultati della ricerca a cura dell’Università degli studi di Milano sui costi sociali del gioco d’azzardo problematico.

“I dati presentati a Palazzo Pirelli confermano la dimensione e la gravità del fenomeno del gioco d’azzardo patologico e problematico – dichiara la vicecapogruppo del Pd Patrizia Baffi –. In Italia nel 2017 si sono spesi più di 100 miliardi di euro nei giochi d’azzardo: una cifra enorme, con un aumento del 6% rispetto al 2016 e addirittura del 142% rispetto al 2007. (altro…)