Cinghiali: caccia autorizzata il sabato

Pubblicato da patriziabaffi il

Baffi (PD): “La Commissione Regionale autorizza la caccia il sabato: bene, ma ora facciano funzionare la nuova legge”

La Commissione Agricoltura del consiglio regionale ha approvato questo pomeriggio una modifica del Regolamento dell’attività venatoria volta ad autorizzare la caccia collettiva al cinghiale anche nella giornata di sabato, oltre a quelle di mercoledì e domenica già autorizzate.

La norma vuole contribuire a un più efficace contenimento dell’elevato numero di cinghiali che provocano ingenti danni alle colture e stanno sempre più diventando un pericolo anche per i cittadini.

Il PD ha votato a favore.

“Ho approvato la norma perché sono convinta che sia importante intervenire per contenere la diffusione del cinghiale, i cui danni soprattutto nei territori di pianura, sono diventati negli anni una vera e propria emergenza – spiega la vicecapogruppo del PD Patrizia Baffi, componente della Commissione –.

Devo però sottolineare che proprio per questa ragione un anno e mezzo fa la Regione si era dotata di una nuova legge mirata al contenimento di questa specie, ma da allora si sono sommati diversi ritardi e a tutt’oggi siamo in attesa dei singoli piani di gestione che permetterebbero un contrasto più efficace”.

Per questo motivo, Baffi ha sollecitato, nel suo intervento durante la seduta di oggi, “la Giunta regionale a non perdere altro tempo”.

“non si perda tempo: i danni negli anni sono diventati una vera emergenza”

E spiega perché: “La legge sulla gestione faunistica del cinghiale è stata approvata a fine luglio 2017.

Con la delibera n. 273 del 28/06/2018, in ritardo di cinque mesi rispetto ai termini previsti dalla legge stessa, è stata finalmente definita la zonizzazione del territorio lombardo, ovvero sono state definite le zone ‘vocate’, dove è necessario ridurre e controllare la presenza del cinghiale, e quelle ‘non vocate’ dove è prevista l’eradicazione.

Il passo successivo è la redazione dei piani di gestione dei singoli territori, che a norma di legge avrebbero dovuto essere approvati dalla Giunta entro 90 giorni dalla zonizzazione. I tempi, anche in questo caso, sono già scaduti.

A oggi la caccia di contenimento viene fatta in base ai vecchi piani di contenimento, che in questi anni si sono dimostrati inefficaci”, conclude il consigliere PD che sul tema aveva presentato anche un’interrogazione ancora in aprile.

Categorie: VIII Agricoltura

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: