Tribunale brevetti UE: la candidatura di Milano

Pubblicato da Patrizia Baffi il

Baffi (IV): “Tribunale brevetti, Conte ascolti il territorio e punti su Milano”

“Tre anni dopo la beffa dell’Agenzia Europea del Farmaco (EMA), Milano avrebbe l’occasione di ottenere una grande rivincita, candidandosi ad ospitare il Tribunale europeo dei brevetti. Mancano solo 16 giorni per poter depositare la candidatura: il governo non esiti oltre, e punti con decisione sul capoluogo lombardo”. Lo afferma in una nota Patrizia Baffi, Consigliere regionale di Italia Viva.
“I numeri sono chiari e indicano in modo evidente che la città giusta da candidare è proprio Milano: oltre un brevetto italiano su 5 viene registrato, infatti, nel capoluogo lombardo, arrivando ad oltre 1 su 3 se consideriamo l’intera regione. Nessun altro territorio in Italia può vantare questi numeri e questa capacità di produrre innovazione. Candidare Milano, inoltre, sarebbe un ottimo modo per ridare energia a tutta la regione locomotiva di Italia, la cui ripartenza è necessaria per l’intero Paese.” Prosegue l’esponente di Italia Viva.
“La candidatura di Milano è sostenuta compattamente da Regione Lombardia, Comune di Milano, Assolombarda, Camera di Commercio e dal cluster tecnologico Alisei: il governo Conte ascolti il territorio e punti su Milano senza ulteriori indugi. Non c’è tempo da perdere!” Conclude Patrizia Baffi.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: