Vaccinazione antinfluenzale 2020-2021: garantire la massima copertura

Pubblicato da Patrizia Baffi il

Baffi (Italia Viva): “Vaccinazione antinfluenzale 2020-2021: occorre garantire la massima copertura ai soggetti ad alto rischio ed al personale sanitario, sia del settore pubblico che privato” 

“Regione Lombardia deve garantire la massima copertura della campagna di vaccinazione antinfluenzale 2020-2021 ai soggetti ad alto rischio di tutte le età, ma anche al personale sanitario del settore pubblico e privato” dichiara il Consigliere Regionale di Italia Viva Patrizia Baffi “Ed è con convinzione che oggi ho votato a favore della mozione riguardante la fornitura del vaccino antinfluenzale agli operatori delle strutture sanitarie private accreditate, bocciata dalla maggioranza”, presentata dal collega Usuelli.

La vaccinazione antinfluenzale quest’anno deve poter servire, in previsione di una possibile seconda ondata di COVID-19, che potrebbe verificarsi già a partire dai prossimi mesi, a facilitare da subito la diagnosi differenziale nelle fasce di età di maggiore rischio di malattia grave evidenzia l’esponente di Italia Viva Non ci possiamo quindi permettere di accumulare ulteriori ritardi sui tempi di approvvigionamento o di disporre, nella Regione che in Italia è stata la più colpita dalla pandemia, di escludere alcune categorie che più di altre sono a contatto diretto con persone fragili, quali ad esempio il personale sanitario del privato accreditato, in cui sono ricomprese anche le strutture sociosanitarie”.

Auspico che Regione Lombardia possa rivedere le sue posizioni su questo fronte nelle prossime settimaneprosegue Patrizia Baffi “Occorre tutelare tutti coloro che ne hanno diritto e necessità e gli operatori sanitari delle strutture sociosanitarie devono poter accedere alla somministrazione del vaccino antinfluenzale quanto gli operatori sanitari delle strutture pubbliche”.

Sul tema, che ritengo di fondamentale importanza, ho depositato nei primi giorni di agosto una interrogazione con risposta in Commissione Sanitàsollecitando, come indicato dal Ministero della Salute, l’anticipazione dell’avvio della campagna di vaccinazione, interrogazione di cui sto ancora aspettando la calendarizzazione”, conclude.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: