L’Assessore rinvia la riforma sanitaria e con una delibera di giunta indirizza le risorse

Pubblicato da Patrizia Baffi il

“Slittano i tempi della riforma sanitaria, questo è quanto dichiarato oggi dall’Assessore Moratti nell’audizione in Commissione Sanità” dichiara il Consigliere Regionale lodigiano, Patrizia Baffi, a latere dei lavori della Commissione di cui è componentePur condividendo che in questo momento occorre dare giustamente priorità alla campagna vaccinale, ritengo quantomeno inopportuno che la Giunta assuma scelte importanti sugli investimenti sanitari, anticipando gli indirizzi che dovrebbero provenire dalla nuova legge di riforma sulla sanità che il Consiglio dovrà definire”.

L’Assessore Moratti ha infatti annunciato, contestualmente allo slittamento dei tempi di discussione della riforma, l’adozione in data odierna di una delibera che definisce ed orienta lo stanziamento di ben 4 miliardi di investimenti in sanità, ed assume determinazioni in ordine agli indirizzi di programmazione per il periodo 2021-2028” prosegue Patrizia BaffiPrendo atto che 700 milioni saranno destinati al rafforzamento della medicina del territorio, aspetto che anche nei miei interventi ho più volte sollecitato, con la realizzazione di 1 centro di accesso ai servizi sanitari e socio-sanitari ogni 100.000 abitanti, ma occorre ricordare che le delibere di giunta sono lo strumento attuativo delle leggi e non il contrario, pertanto scelte così significative sarebbe auspicabile venissero adottate dopo l’approvazione della legge di riforma”.

“Il rischio potrebbe essere quello di non mantenere fede ad un progetto globale ed omogeneo e di rendere quindi inefficaci alcuni provvedimenti” sottolinea il Consigliere Regionale “oltre ad esautorare di fatto il Consiglio regionale dalla funzione di indirizzo che gli spetta” conclude. 

Milano, 3 Marzo 2021


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: