Altro che quote rosa, alle Donne va riconosciuto il diritto ad una piena parità

Pubblicato da Patrizia Baffi il

“Quello di stamattina al liceo “Gandini Verri” di Lodi è stato un bel momento di incontro tra i giovani e le Istituzioni, nel quale ho voluto lanciare un messaggio in particolare sulla formazione e sulla realizzazione delle studentesse. In risposta ad una domanda specifica da parte di alcune studentesse, ho ribadito che alle donne non servono quote rosa, bensì pari diritti, pari condizioni di crescita e realizzazione professionale”. 

Così Patrizia Baffi, Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia, intervenuta questa mattina presso il Liceo “Gandini Verri” di Lodi nell’ambito dell’iniziativa “I giovani incontrano le istituzioni”, un viaggio itinerante promosso dal Consiglio Regionale che interesserà tutti i capoluoghi lombardi, incentrato sui giovani e sugli studenti e sulle loro aspettative professionali e di vita.

“E’ necessaria una profonda evoluzione culturale che interessi sia i percorsi formativi delle ragazze sia le scelte che talvolta ancora oggi si trovano costrette a dover fare – continua Patrizia Baffi -. Ad oggi, per esempio, i numeri raccontano che una grande maggioranza delle ragazze sceglie percorsi formativi umanistici e questo non deve essere un orientamento limitante: dobbiamo uscire dalla logica per cui ci sono mestieri più adatti agli uomini, perché tante donne dimostrano il contrario, concretamente sul campo, tutti i giorni. Oltre alle scelte formative, ancora troppe donne si trovano costrette ad un certo punto a dover scegliere tra una piena realizzazione professionale o avere figli: in questo senso, è necessario un netto cambio di passo che ponga le donne in una condizione di parità effettiva che ancora, nonostante tante battaglie, non è stata raggiunta”. 

Lodi, 3 Dicembre 2021


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: