Approvata in aula la mozione che prevede, per le donne con mutazione genetica BRCA1 o BRCA2, il rimborso in regime di prestazioni sanitarie regionali aggiuntive della mastectomia profilattica

Pubblicato da Patrizia Baffi il

“Ho sostenuto e votato oggi in aula la mozione che prevede il rimborso alle strutture sanitarie della mastectomia profilattica (o preventiva), per facilitare l’accesso allo strumento di prevenzione oncologica alle donne maggiormente a rischio, quindi con mutazione genetica specifica accertata” dichiara il Consigliere Regionale lodigiano di Fratelli d’Italia Patrizia Baffi “Una iniziativa importante per le donne lombarde: il tumore alla mammella è infatti la neoplasia più frequente per noi donne ed il rischio di ammalarsi di cancro mammario nel corso della vita, per le pazienti portatrici di specifiche mutazioni genetiche, è di circa il 60-80%, rispetto al dato generale che si attesta intorno al 12-13%”.

Ridurre il rischio di malattia, per i soggetti con mutazione genetica BRCA1 o BRCA2, tramite un’operazione chirurgica preventiva è una scelta individuale, che può essere presa solo dopo un’attenta e approfondita valutazione e discussione della persona coinvolta con un’equipe di professionisti qualificatisottolinea il Consigliere RegionaleRendere questa scelta una opzione accessibile, alleggerendo il carico economico che oggi grava sulle pazienti a rischio accertato, lo ritengo un grande risultato, conclude.

Milano, 18 gennaio 2022


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: