Recepite le richieste che da tempo sottopongo all’Assessorato alla Disabilità: semplificazione ed eliminazione del limite ISEE per l’accesso ai voucher della Misura B1

Pubblicato da Patrizia Baffi il

L’integrazione al programma regionale per le persone con gravissima disabilità deliberata dall’Assessorato alla Famiglia, Solidarietà sociale e Disabilità di Regione Lombardia realizza nei fatti alcune delle richieste che ho portato avanti con determinazione nel corso di questa legislaturaIn particolare, il superamento del parametro economico quale criterio di accesso ai voucher sociosanitari della Misura B1, previsto a partire dal 1 luglio 2022, rappresenta una prima risposta, purtroppo non ancora esaustiva, alle richieste che avevo presentato con diversi atti, con l’obiettivo di eliminare l’applicazione del limite ISEE nell’accesso non solo ai voucher, bensì alla Misura B1 per persone con disabilità gravissima”.

Così Patrizia Baffi, Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia e Membro della Commissione Sanità di Regione Lombardia in merito alla DGR n. 6003 del 21.02.2022, con cui Regione Lombardia ha approvato l’integrazione al programma regionale per le persone con gravissima disabilità e in condizione di non autosufficienza deliberato dalla Giunta regionale lo scorso dicembre.

“Posso ritenermi soddisfatta anche per le novità introdotte in termini di semplificazione delle procedure – continua Patrizia Baffi – in quanto non sarà più necessario, in fase di richiesta di rinnovo della misura, presentare e allegare aggiornamenti della certificazione medico specialistica attestante la condizione di gravissima disabilità, richiesta che avevo più volte sollecitato all’assessorato, anche con una specifica lettera in cui evidenziavo la necessità di non complicare inutilmente le modalità di accesso agli aiuti”.

Con questo provvedimento – conclude Patrizia Baffi – si procede infine alla ridefinizione dei voucher sociosanitari relativi alla Misura B1 (disabilità gravissima) con l’avvio di una sperimentazione che, a partire dal 1 maggio 2022, prevederà due voucher con percorsi distinti, il voucher sociosanitario ed il voucher sociosanitario autismo: in un ambito in cui è necessario fare sempre di più e meglio, si tratta di una azione importante da parte di Regione Lombardia che dimostra la volontà di costruire risposte specifiche e sempre più adeguate per le persone in condizioni di gravissima disabilità con disturbi dello spettro autistico”. 

Milano, 24 febbraio 2022


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: