Anche tre Comuni del Lodigiano finanziati da Regione Lombardia per progetti contro gli odiosi reati ai danni degli anziani

Pubblicato da Patrizia Baffi il

“Tra i progetti ammessi e finanziati nell’ambito del ‘Contributo regionale agli enti locali per la realizzazione di iniziative utili a prevenire e contrastare i reati in danno agli anziani, con particolare riferimento ai delitti contro il patrimonio mediante frode – Biennio 2022 – 2023’ ci sono anche quelli di Lodi Vecchio, Graffignana e Tavazzano, per un totale di circa 19mila euro stanziati da Regione Lombardia nel Lodigiano con l’obiettivo di sostenere progetti sul territorio volti a prevenire e contrastare l’odioso fenomeno di truffe e raggiri ai danni dei nostri anziani, riportati purtroppo quasi quotidianamente dalle cronache locali”.

Così Patrizia Baffi, Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia, commenta la pubblicazione dell’approvazione della graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento nell’ambito del Contributo agli enti locali per la realizzazione di iniziative utili a prevenire e contrastare i reati in danno agli anziani, con particolare riferimento ai delitti contro il patrimonio mediante frode – Biennio 2022 – 2023 (L.r. 17/2015, d.g.r. n. 6312/2022 e decreto 6075/2022).

E’ sempre più importante che le azioni di prevenzione e contrasto a tali fenomeni siano integrate, multidisciplinari e partecipate da Istituzioni, Forze dell’Ordine, Associazioni – continua Patrizia Baffi -. A questo risponde la misura in questione, con cui si richiedeva ai Comuni la proposta di progetti formativi, informativi e culturali in grado di sensibilizzare su reati che lasciano nelle vittime anziane conseguenze terribili. In questa direzione va la Legge regionale 17 del 2015 sul contrasto alla criminalità organizzata e sulla promozione della legalità, che all’articolo 8 si occupa proprio di questi reati ai danni degli anziani e prevede che la Regione promuova e sostenga iniziative formative, informative e culturali, nonché interventi di assistenza di tipo materiale e di assistenza psicologica”.

“La misura prevede il finanziamento nella misura massima dell’80% del costo del progetto e per ogni progetto il cofinanziamento regionale può andare dai 5mila euro ad un massimo di 10mila euro. Dopo la pubblicazione degli esiti della graduatoria – conclude Patrizia Baffi – la formale accettazione del contributo e la comunicazione del Codice Unico Progetto (CUP) deve essere presentata entro 15 giorni tramite la piattaforma informatizzata Bandi on line”.

Di seguito i progetti ammessi e destinatari di finanziamento regionale: 

LODI VECCHIO (Popolazione over 65: 1607), progetto VECCHIE VOLPI. Costo totale 8.708,00 – Contributo concesso € 6.908,00 €

GRAFFIGNANA (Popolazione over 65: 685), progetto ABITARE SICURI 2022. Costo totale 7.381,35 € – Contributo concesso 5.905,08 €

TAVAZZANO CON VILLAVESCO (Popolazione over 65: 1214), progetto OCCHIO ALL’IMBROGLIO FA BALÀ L’ÖC. Costo totale 6.250,00 – Contributo concesso € 5.000,00 €

La cifra complessiva stanziata da Regione Lombardia per la misura era pari a € 500.000,00 di cui € 250.000,00 sul bilancio 2022 e € 250.000,00, sul bilancio 2023. Sono pervenute 50 domande, di cui 48 ammesse al finanziamento regionale (per un totale di € 346.586,07) e 2 non ammesse. 

Milano, 11 ottobre 2022


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: