Rifinanziata da Regione Lombardia la misura di sostegno alle persone con disturbi di apprendimento

Pubblicato da Patrizia Baffi il

“Il rifinanziamento per il 2022 pari a 2 milioni di Euro della misura ‘Interventi a favore di giovani e adulti disabili ovvero minori e giovani con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) per l’acquisizione di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati’ è un’ottima notizia nel percorso di sostegno alle persone con disabilità, ai minori con disturbi specifici dell’apprendimento e alle relative famiglie. Quello dei disturbi specifici dell’apprendimento è un tema che seguo da vicino in Consiglio Regionale e in Commissione Sanità; Regione Lombardia ha legiferato nell’ottobre 2019 con l’obiettivo di favorire inclusione, formazione e accompagnamento concreto alle famiglie con bambini affetti da tali disturbi ed è in atto un percorso, purtroppo rallentato dall’emergenza Covid, per individuare gli strumenti attuativi della LR 17/2019, soprattutto nella promozione della diagnosi precoce”.

Così Patrizia Baffi, Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia e membro della Commissione Sanità di Regione Lombardia, in merito al decreto con cui la Giunta regionale ha provveduto al rifinanziamento ‘Interventi a favore di giovani e adulti disabili ovvero minori e giovani con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) per l’acquisizione di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati’.

Questa agevolazione prevede un contributo economico per l’acquisto, per il noleggio o per il leasing di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati finalizzati ad implementare le abilità della persona e potenziare la qualità della vita quotidiana – continua Patrizia Baffi –. E’ quindi un importante supporto per l’autonomia della persona nell’ambiente domestico, delle potenzialità della persona in termini di integrazione sociale e lavorativa e di abbattimento delle limitazioni funzionali motorie, visive, uditive, intellettive, del linguaggio relative all’apprendimento”.

Le domande possono essere presentate solo online sulla piattaforma informatica Bandi Online di Regione Lombardia – conclude Patrizia Baffi – e dal 16 gennaio 2023 dovrà essere utilizzato il nuovo format di domanda predisposto da questo decreto di rifinanziamento, quindi ATS svolgerà compiti di istruttoria delle domande, di verifica dei requisiti e di liquidazione dei contributi nei limiti del budget necessario assegnato”.

Milano, 27 ottobre 2022


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: