Programmazione efficace e valorizzazione delle specialità del Lodigiano nel bacino metropolitano sono sfide che porto anche in Regione Lombardia

Pubblicato da Patrizia Baffi il

“Programmare in modo efficace, partendo dall’approvazione del PTCP, per cogliere le opportunità garantite dall’area metropolitana di Milano, che è senza dubbio un volano per il nostro tessuto economico-produttivo, valorizzando la vocazione e le specificità del Lodigiano. La fusione della Camera di Commercio di Lodi con Milano e Monza ci pone di fronte a sfide che dobbiamo affrontare in modo intelligente e puntuale, per far valere le peculiarità della nostra provincia in un contesto più ampio: è ciò che ho sempre sostenuto in Commissione Attività produttive di Regione Lombardia, di cui sono membro, in occasione di alcune Audizioni dedicate proprio al tema della fusione che ha portato all’accorpamento tra Milano, Monza Brianza e Lodi”.

Così Patrizia Baffi, Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia e Membro della Commissione Attività produttive di Regione Lombardia, a margine dell’incontro “Confronto e Cooperazione a sostegno dello sviluppo territoriale” organizzato dalla Camera di Commercio e dalla Provincia nella Sala dei Comuni della Provincia di Lodi, che ha visto un momento di confronto tra Istituzioni, mondo imprenditoriale e del lavoro del Lodigiano.

“Penso per esempio ai Bandi camerali spesso costruiti su misura per le imprese metropolitane,– continua Patrizia Baffi – più difficili da interpretare e accogliere per le nostre piccole medie imprese, che rappresentano l’ossatura portante del comparto economico e che devono poter competere ad armi pari con le proprie specificità che sono ovviamente diverse da quelle dei competitor dell’area milanese. È fondamentale inoltre programmare con coerenza e visione il futuro del territorio – conclude Patrizia Baffi – e la provincia di Lodi deve al più presto approvare il PTCP, documento in cui il territorio stesso definisce il proprio futuro, facendo sintesi tra la vocazione e lo sviluppo del Lodigiano, con scelte e regole chiare che rendano più attrattivo il territorio per gli investitori e che dicano dove vogliamo andare”. 

Lodi, 28 novembre 2022


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: